Guida di Opera

Certificati di sicurezza

I certificati di sicurezza sono utilizzati per verificare l'autenticità e la sicurezza di un sito. Il più delle volte essi sono perfettamente validi e si può continuare la navigazione senza interruzioni. Se si riscontra qualche incertezza circa un certificato, viene visualizzata una finestra di dialogo di avviso, come illustrato nella sezione Avvisi dei certificati in basso.

Avvisi relativi ai certificati

Quando, invece, qualche informazione ad essi relativa è incerta viene visualizzata una finestra di avviso. Si potrà comunque decidere di procedere ma la piena sicurezza non sarà più garantita.

Certificato del server scaduto
I certificati, come le carte di credito, hanno una data di scadenza e vanno rinnovati periodicamente da chi gestisce il sito certificato.
Accettare un certificato scaduto non significa necessariamente rinunciare ad ogni sicurezza, è importante però valutare se un sito è affidabile e quanto tempo è passato dalla data di scadenza.
Nome del certificato errato
Un certificato viene rilasciato da un'Autorità di certificazione che ne autorizza l'associazione ad un unico sito. Non è quindi possibile che un sito ceda il suo certificato ad un altro o che due siti si scambino i propri certificati, se così fosse, del resto, si violerebbe la logica stessa della certificazione.
Accettare un certificato appartenente (rilasciato) ad un altro sito non è mai raccomandabile.
Firmatario del certificato non trovato
I certificati sono firmati da un'Autorità. La versione sicura del sito web dell'Università di Oslo, ad esempio, è autorizzata dall'Organizzazione Thawte.
Se il firmatario di un certificato non risulta elencato nel proprio archivio di Autorità, conviene rifiutare il certificato a meno che non si abbia piena fiducia nei gestori del sito.
Alcuni certificati sono auto-firmati ovvero firmati dai gestori stessi del sito e non da un'Autorità. Anche in questo caso è preferibile accettare il certificato solo se si confida nel firmatario.
Se si intende accettare tutti i certificati rilasciati da un firmatario (nel quale si ha piena fiducia), installare il certificato e aggiungere il firmatario al proprio archivio delle Autorità.

Suggerimento: Per visualizzare il proprio archivio delle Autorità consultare Gestione dei certificati in basso.

Gestione dei certificati...

Per visualizzare un'anteprima dei certificati installati, andare su Impostazioni > Preferenze > Avanzate > Sicurezza e selezionare Gestione certificati.

Personali
I certificati personali identificano l'utente durante le transazioni con siti sicuri
Autorità
Le autorità di certificazione verificano l'identità dei siti web
Autorità intermedie
Le autorità di certificazione intermedie verificano l'identità dei siti web
Accettati
Certificati accettati dall'utente anche se contengono possibili problemi di sicurezza
Rifiutati
Certificati rifiutati dall'utente perché contengono possibili problemi di sicurezza

Impostazione password principale

I certificati personali, anche noti come certificati client, sono offerti all'utente dalle banche o da altri siti web sicuri allo scopo di accertarne l'identità durante le transazioni. I certificati vengono salvati sul computer e, data la loro natura strettamente riservata, Opera richiede che vengano protetti da una password.

Opera impone di definire una password la prima volta che si installa un certificato personale. È necessario scegliere una password impossibile da indovinare e custodirla segretamente. La password verrà richiesta ogni volta che si deve usare un certificato personale.

Per modificare successivamente la password, o per impostarne una anche in assenza di certificati personali, cliccare sul tasto "Imposta password...". La password può essere utilizzata anche per proteggere le credenziali di accesso di Wand.

Richiedi la password

Dopo aver impostato la password, è possibile stabilire l'intervallo col quale essa è verificata. Per impostazione predefinita, la password viene richiesta "Quando necessario", ovvero ogni volta che si deve utilizzare un certificato personale o una credenziale di accesso (qualora sia stata spuntata la casella "Proteggi anche le credenziali memorizzate da Wand").

Argomenti correlati

Vedere inoltre: Guida sulla sicurezza e la privacy in Opera