Opera Software
  1. Barre degli Strumenti
  2. Menu
  3. Pannelli
  4. Accesso Rapido
  5. Segnalibri
  6. Widget
  7. Note
  8. Blocco dei Contenuti
  9. Protezione Anti-Frode
  10. BitTorrent
  11. Modalità di Visualizzazione
  12. Strumenti per gli Sviluppatori
  13. Preferenze
  14. Preferenze Avanzate
  15. Skin
  16. Scorciatoie da tastiera
  17. Utilizzo del mouse
  18. Interfaccia vocale
  19. E-mail e News
  20. Feed
  21. Chat
  22. Finestre di dialogo
  23. Backup di Opera

Feed

Premere Pag Giù e Pag Su per spostarsi fra le diapositive

Come utilizzare Opera per gestire le sottoscrizioni ai feed.

Introduzione

I feed sono servizi di informazione offerti da quotidiani e altre fonti sul Web. Se si sottoscrive il feed di un sito Web di proprio interesse, non è più necessario recarsi giornalmente sul sito per leggere gli ultimi aggiornamenti: un estratto di questi, infatti, verrà spedito all'utente via posta elettronica.

Sottoscrivere un Feed

Opera è in grado di riconoscere automaticamente i feed di tipo RSS e Atom quando sono correttamente collegati alla pagina che si sta visitando. In questi casi, viene visualizzata una piccola icona all'interno del campo indirizzi. Per sottoscrivere il feed è sufficiente cliccare sull'icona.

Dopo la sottoscrizione del primo feed, viene aggiunto il menu Feed alla barra principale di Opera e visualizzata la cartella "Feed" nel pannello Messaggi (la cartella compare solo se sono già presenti degli account di posta o news).

È possibile cliccare col tasto destro sul pannello Messaggi e selezionare "Feed..." per accedere alla finestra di dialogo delle sottoscrizioni.

Tutti i feed sottoscritti sono raggiungibili dal menu Feed.

Dopo la sottoscrizione, è possibile che passi un po' di tempo prima che il server invii il primo messaggio.

Gestione dei Feed

I feed hanno le stesse prerogative dei comuni messaggi di posta elettronica: possono essere ricercati, inoltrati via e-mail e così via.

Come impostazione predefinita, Opera richiede gli aggiornamenti dei feed sottoscritti ogni tre ore (il browser, ovviamente, deve essere in esecuzione). È possibile personalizzare questa impostazione caso per caso. Un intervallo di aggiornamento troppo breve è tuttavia sconsigliato per evitare il sovraccarico di alcuni server.